S.N.A.G Confcommercio -  Via San Sisto, 3 20123 Milano -Telefono - 02-87.87.00 - 02-80.56.704 - fax 02-89.00.005  

PUNTO 4      I criteri per l’assegnazione dei punteggi: il criterio dell’anzianità


La graduatoria per l’assegnazione dei posteggi verrà stilata sulla base di una serie di criteri, ma di fatto quello che conta sarà l’anzianità intesa come:

  1. Anzianità dell’impresa (anzianità di iscrizione nel registro imprese):

si deve trattare di impresa attiva per il commercio su aree pubbliche. Da tener presente che all’anzianità del soggetto titolare dell’impresa si aggiunge anche quella del dante causa, cioè del soggetto che ha “trasferito” l’impresa per vendita, successione ecc. (attenzione solo il primo dante causa) Questo tipo di anzianità vale fino a 60 punti e, in particolare:


40 p. per iscrizione nel registro imprese fino a 5 anni;

50 p. per iscrizione nel registro imprese maggiore di 5 anni e fino a 10 anni;

60 p. per iscrizione nel registro imprese oltre 10 anni.

 

  1. Anzianità acquisita nel posteggio

Si attribuisce un punteggio di 40 punti al soggetto titolare dell’autorizzazione (proprietario o affittuario) che, avendo i requisiti richiesti dal bando, presenta la domanda e mantiene la titolarità dell’autorizzazione fino alla data di scadenza fissata dal bando per la presentazione delle domande.

Facciamo un esempio:

 

L’AFFITTUARIO BIANCHI, in possesso di contratto di affitto di azienda relativo al posteggio A1 del mercato XXX con autorizzazione n. 12345, presenta domande di assegnazione per quel posteggio (A1- mercato XXX -autorizzazione n. 12345) in data 15 gennaio 2017;

 

successivamente ma comunque entro il sessantesimo giorno dalla pubblicazione del bando

 

IL PROPRIETARIO ROSSI, proprietario dell’azienda e titolare dell’autorizzazione del posteggio A1 del mercato XXX con autorizzazione n. 12345, dopo aver fatto regolare richiesta di reintestazione ed averla ottenuta, presenta domanda di assegnazione per lo stesso posteggio (A1 del mercato XXX) in data 15 febbraio 2017;

 

In questo caso i 40 punti previsti vengono assegnati al proprietario ROSSI in quanto è lui il titolare della concessione dal momento della presentazione della domanda e fino al termine per la presentazione della stessa.


E’ chiaro che questa condizione (titolare della concessione) deve rimanere in capo a ROSSI sino alla scadenza dei termini previsti dal bando per la presentazione delle domande (sessantesimo giorno dalla pubblicazione del bando).