I problemi delle edicole li discutiamo in Commissione Consigliare 

Questi giorni sono stati particolarmente attivi per quanto concerne il rapporto tra le edicole, rivenditrici di documenti di viaggio, ed A.T.M.

 

La continua strategia impositiva che sta avendo A.T.M. nei nostri confronti si sta dimostrando anche “pericolosa”, nell’obbligare i rivenditori a trattare documentazione senza alcuna garanzia.

 

Non solo una problematica nel “gestire un dato”, ma anche nel doverlo trattare all’interno di una macchina operativa che non da alcuna garanzia.


Spesso capita che gli operatori dell’Azienda di trasporti sbaglino, perdano, si dimentichino ma…la gestione delle criticità ricadono sempre sull’edicolante. In questo caso specifico si ravvisano difficoltà che possono aprire scenari con responsabilità più ampie tra cui anche denuncie da parte del consumatore qualora non riesca ad ottenere quanto richiesto.

 

Ecco quindi che per semplici quanto civili richieste da parte nostra, per approfondire e dettagliare meglio tali aspetti inserendoli in una” convenzione” oramai ferma da troppi anni, di fronte ad un immotivato silenzio da parte di A.T.M. e dopo aver scritto all’Assessorato competente abbiamo chiesto sostegno e la discussione di quanto da noi sollevato in una dedicata Commissione Comunale.


Con il supporto di diversi Consiglieri Comunali, di più schieramenti politici, è stato quindi richiesto il dovuto approfondimento ai Presidenti delle Commissioni  Mobilità trasporti e Politiche del lavoro, Sviluppo economico.

 

Vi terremo informati in merito


Di seguito riportiamo quanto inviato all' Assessore  Mobilità e Ambiente del Comune di Milano Dott. Marco Granelli:



"Egr. Assessore Granelli,


la informiamo e le chiediamo un intervento in merito alla situazione critica in cui versano le edicole di metropolitana e di superficie nella  vendita dei documenti di viaggio di A.T.M..



Come potrà vedere dallo scambio di comunicazioni tra A.T.M. e i rivenditori, questi ultimi  vengono costretti ad assumersi  rischi, anche penali, nell’affrontare temi importanti e delicati come il trattamento dei dati personali dei cittadini.



Le ricordiamo che siamo in totale assenza di una convenzione che regoli tali aspetti, in quanto le norme pattizzie che ci vincolano, sono talmente obsolete da non prevedere nemmeno la “stampa” dei biglietti e, nonostante quanto scritto da A.T.M., nessun obbligo è in capo all’edicolante in tali ambiti. Nell’impossibilità di un dialogo con A.T.M. per delineare l’operatività dei rivenditori di metropolitana e non solo, ci ritroviamo costretti a dover rifiutare l’imposta presa di responsabilità sul trattamento dei dati sensibili che A.T.M. ci vuole attribuire d’imperio.



L’edicolante non è strutturato per gestire i dati in maniera conforme e nella maniera imposta da A.T.M. e nemmeno quest’ultima, attraverso i suoi operatori, è in grado di offrire al rivenditore un adeguato standard di sicurezza per le modulistiche raccolte.


Non potendo quindi garantire un appropriato servizio al cittadino, le chiediamo un interessamento in merito, onde evitare eccessive e non volute tensioni o interventi presso l’Autorità Garante "




Descrizione immagine

Il servizio MIMOTO a Striscia la notizia

Descrizione immagine


MIMOTO


 SCOOTER SHARING IN EDICOLA!


Un nuovo prodotto digitale è ora acquistabile in edicola.

 

Con questa settimana verranno attivate le prime 20 edicole di Milano selezionate per la vendita delle tessere MIMOTO.

 

Il lancio verrà accompagnato oltreché da una forte campagna pubblicitaria anche da un ROADSHOW tra  le edicole di Milano.

 

Le tessere MIMOTO sono in vari tagli e consentono la possibilità di offrire un prodotto esclusivo, senza alcun rischio d’impresa, ai propri clienti e con aggi molto superiori a quelli a cui siamo abituati per prodotti della mobilità.


Vivere lla mobilità a Milano diventa più  facile, economico e sostenibile 

 

MiMoto è il primo servizio made in Italy di scooter sharing elettrico a flusso libero.


Con un App, ci si può muovere in totale libertà per raggiungere la destinazione  abbattendo i tempi di percorrenza.

 

All’assicurazione, casco e batterie ci pensa MIMOTO.

 

Tutto questo nel pieno rispetto dell’ambiente! Un servizio senza chiavirapido e per tutti.

Basta losmartphone per metterti alla guida di MiMoto e muoversi in città con uno scooter veloce, leggero e facile da guidare.

Descrizione immagine

A.T.M. Point disservizi


Vi ricordiamo che da alcuni giorni, come da nostra precedente comunicazione, gli A.T.M. Point presentano seri problemi nel gestire diversi aspetti tra cui:

 

  • emissione nuove tessere per gli abbonamenti - richiesta duplicati di tessere per smarrimento,     furto, danneggiamento 
  • rinnovo profilo (in alternativa potete farlo in una delle nostre rivendite autorizzate)  
  • riepilogo acquisti per richieste di rimborso

 

Vi consigliamo di informare il vostro cliente della problematica onde evitare che faccia viaggi inutili in ATM – Point e, dove possibile, aiutarlo negli più aspetti urgenti.

Come sta cambiando la

 comunicazione? 


Come si sono evoluti i linguaggi dei diversi media? 


Quali sono le potenzialità ed opportunità che web e social media offrono alle imprese?


 Vieni a scoprirlo il 12 giugno in Confcommercio Milano – INCONTRO GRATUITO http://bit.ly/incontro-12giugno …

Descrizione immagine

Nella foto il basamento dove si trovava una storica edicola in località Roveda-Sedriano.

La crisi, la difficoltà a vendere e un settore distributivo senza possibilità di crescita nehanno determinato la chiusura.

A.D.P di Saronno

"Spese di portatura"


Desideriamo aggiornarvi in merito alle segnalazioni effettuate nell'area ovest di Milano per i conclamati ed evidenti casi di illegalità diffusa messi in atto dal distributore locale A.D.P. di Saronno.


Innanzitutto volevamo ringraziare i rivenditori per la disponibilità nell’aver voluto segnalare le anomalie che si sono verificate con l’Agenzia. Questa situazione è stata riscontrata in parecchie rivendite collocate nei diversi comuni.


La documentazione è stata raccolta e inviata allo  SNAG Nazionale, che mediante  legale, si è adoperato ad effettuare le opportune verifiche e inviare una diffida all’Agenzia. 


La prassi usata di consegnare quotidiani e periodici solo attarverso il pagamento del servizio si è rivelata talmente diffusa che sono state inviate comunicazioni ad il più alto numero di Comuni serviti da quest'agenzia, Il tutto si è svolto in maniera da tutelare la totalità dei rivenditori coinvolti. 


Ora i Comuni dovranno interessarsi per fare chiarezza ed intervenire a livello Amministrativo nei confronti del  Distributore.


  SNAG Nazionale sta seguendo le pratiche iniziate per un ripristino dell’invio del prodotto a norma di legge.


Descrizione immagine

INCONTRO PUBBLICO
Mercoledì 6 Giugno 2018 - ore 20
Sala consiliare Municipio 1 - via Guglielmo Marconi 2


L’assessore alla Mobilità del Comune di Milano Marco Granelli farà il punto sui lavori per M4, la nuova metropolitana di Milano, relativamente ai cantieri della tratta Centro.
In particolare, si parlerà delle fasi attuali e future dei cantieri S.Ambrogio, De Amicis, Vettabbia, S.Sofia, Sforza-Policlinico, Largo Augusto e S.Babila compresi gli interventi viabilistici collegati.
Saranno presenti il presidente della società concessionaria M4 spa Fabio Terragni, il presidente del Municipio 1 Fabio Arrigoni e i rappresentanti di MM spa e dei consorzi dei costruttori CMM4 e Metro Blu scarl.

Lettera inviata ad A.T.M.

In riferimento alla comunicazione A.T.M. n. 6/2018 relativa a “Richiesta e rilascio fattura per l’acquisto di titoli di viaggio”, premesso che la rete commerciale di Metropolitana è disponibile e solidale con le esigenze del cliente, desideriamo comunicare aspetti a nostro avviso di grande rilevanza.


Il 25 maggio 2018 sarà operativo il nuovo Regolamento Generale Europeo per la protezione dei dati personali (GDPR), che uniformerà le normative sulla privacy in tutti i paesi europei. Ci chiediamo se la prassi proposta da A.T.M. sia in linea con tali adempimenti. Il rivenditore non deve avere nessuna responsabilità sul trattamento del dato, in quanto non gli compete e non è in grado di trattarlo adeguatamente nelle attuali condizioni.


La modulistica utilizzata fino ad ora esclude, per il rivenditore, una responsabilità sul trattamento dei dati, in quanto non vengono da questo “trattati”. Il passaggio di documentazione che state proponendo, secondo noi è un’attribuzione di responsabilità non attuabile. Ci viene segnalato, già da oggi, che gli A.T.M. Point stanno mandando i clienti in edicola per ottenere questo documento, invece di svolgere in prima persona tale mansione, cominciando così a generare gli usuali problemi procedurali.


Desideriamo inoltre ribadire che è necessario che questi tipi di attività, non previsti contrattualmente, debbano essere inseriti all’interno di una convenzione, in linea con le aspettative di tutti i soggetti coinvolti. Continuare ad apportare modifiche su ciò che rappresenta il regolamento per la vendita di bigliettazione è, dal nostro punto di vista, controproducente.


Le chiediamo pertanto un approfondimento tecnico in merito alla gestione della documentazione che, a nostro avviso, non può essere gestita dal rivenditore con questo sistema e con modalità che non gli danno garanzie, neanche nella fase successiva alla consegna del medesimo al vostro incaricato, oltreché in merito alla possibilità di fare rientrare tali modifiche nella nuova convenzione.

 

Rimanendo a disposizione per chiarimenti in merito a ciascun argomento trattato, porgiamo cordiali saluti.