Descrizione immagine
Descrizione immagine

Incontro M.D.M. 


In data 16 maggio si è tenuto un incontro con M.D.M. per discutere gli avanzamenti per il controllo dei contenziosi e delle differenze contabili in genere, oltreché per esaminare l’invio della merce che spesso arriva rovinata e non commercializzabile.


E’ stata segnalata la difficile comprensione della bolla, in quanto sia gli accrediti come gli addebiti non sono accompagnati da una chiara dicitura. Questo problema verrà risolto a breve. Ricordiamo che per agevolare i rivenditori ad un facile controllo, le variazioni amministrative vengono inserite nella giornata di venerdì.


Per l’altro aspetto segnalato e discusso, cioè l’invio di materiale rotto, piegato o comunque sciupato tale da non consentirne la vendita, è stata visionata l’ampia documentazione ricevuta dai rivenditori (molte grazie per le vostre foto), oltre ai video di come la merce viene consegnata al mattino.


L’agenzia interverrà presso le cooperative di trasporto che stanno generando questi disservizi, che si traducono in danni economici sia per i rivenditori, come per l’agenzia stessa, che deve rimediare al problema. Si è anche sottolineato come, inserendo i prodotti collezionabili nella “cesta azzurra”, abbia generato meno segnalazioni di merce rotta. D’altro canto, è stato notato dagli edicolanti che merce ricevuta direttamente dall’editore in scatole chiuse (arretrati), arrivi comunque rovinata. Nuovamente è stato ribadito il fatto che inserendo i quotidiani nella cesta nera, più capiente, si eviterebbe che i medesimi arrivino piegati ed invendibili.


Seguirà un nuovo incontro a breve per verificare gli aspetti menzionati e gli auspicabili miglioramenti.


Attenzione- in data 18 maggio sono già visibli in bolla i primi accorgimenti!


A questo link un video su come viene inviata la merce

 

Privacy


Policy

Descrizione immagine

Nuovo Regolamento Europeo sulla privacy


Il 25 maggio 2018 entrerà in vigore il nuovo Regolamento Europeo sulla privacy, denominato GDPR (UE 679/2016), che sostituirà il Codice attualmente in vigore previsto dal D. Lgs 196/2003. In questi giorni riceverete l’informativa a mezzo PEC.


Le disposizioni contenute nel nuovo Regolamento Europeo UE 679/2016 (art. 1 par. 1), riguardano la protezione dei dati delle persone fisiche (così come per il Codice della privacy, che esclude il trattamento dei dati relativi a persone giuridiche), con riferimento al trattamento dei dati personali e alla libera circolazione di tali dati. Il Regolamento Europeo UE 679/2016 (art. 2) trova applicazione con riferimento ai seguenti trattamenti: trattamento, con utilizzo di strumenti elettronici, in maniera parziale o totale, di dati personali, di dati sensibili intendendosi per tali le informazioni su origini razziali ed etniche, su orientamento politico-sindacale e religioso, sullo stato di salute; trattamento senza utilizzo di strumenti elettronici di dati personali contenuti in un archivio o destinati ad essere ivi inclusi. Sono esclusi, in particolare, i trattamenti di dati personali effettuati da una persona fisica per l’esercizio di attività a carattere esclusivamente personale e non ai fini d’impresa.


Per la complessità dell’argomento consigliamo un confronto con l’Associazione di categoria.


Maggiori info a questo link

 

Descrizione immagine

 

I-NEXTI-Raccomandata in edicola-GIFT CARD 

 La piattaforma digitale per edicole


Considerato il grande successo del progetto I-NEXTI, vorremmo innanzitutto complimentarci con i numerosi rivenditori che hanno aderito. 


Vi ricordiamo che la piattaforma si è arricchita del servizio "Raccomandata facile": l'edicolante non ha nessun costo da affrontare e il guadagno è immediato.


Il cliente evita la stampa della lettera, l'acquisto della busta, del francobollo e la fila in posta per la spedizione. All’edicolante, invece, basteranno "tre click". 


Già con il mese di maggio verranno inseriti nuovi servizi. Intanto potete seguire il progetto su facebook alla pagina I-NEXTI, mettendoci qualche like!


Verrete contattati da un nostro responsabile che vi potrà illustrare nei dettagli tutte le opportunità che può offrire l'adesione al progetto.


Maggiori info a questo ink.


Descrizione immagine

Accordo Nazionale per la vendita di quotidiani e periodici - Rinnovo Accordo Nazionale di categoria


Vi informiamo che la Commissione Tecnica deputata ad approfondire un confronto in merito alle normative pattizie in vigore, ha concluso i lavori ed ha ultimato il fascicolo. Evidenziamo però che le proposte condivise sono pochissime e altrettanto gli interventi di adeguamento normativo.


La parte editoriale, infatti, ad oggi continua ad ignorare o fingere di non vedere le rilevanti novità che la legge ha introdotto nell’attività di vendita dei quotidiani e periodici (liberalizzazione degli orari, delle aperture e chiusure dei punti vendita, resa dei prodotti non regolari, obbligo di forniture adeguate, etc) e non pare intenzionata a farsi carico dei problemi distributivi della filiera, limitandosi ad eccepire che le Associazioni dei distributori locali non sono parte della trattativa per il rinnovo dell’Accordo Nazionale.


Maggiori informazioni SNAG Nazionale 

Lettera inviata ad A.T.M.

In riferimento alla comunicazione A.T.M. n. 6/2018 relativa a “Richiesta e rilascio fattura per l’acquisto di titoli di viaggio”, premesso che la rete commerciale di Metropolitana è disponibile e solidale con le esigenze del cliente, desideriamo comunicare aspetti a nostro avviso di grande rilevanza.


Il 25 maggio 2018 sarà operativo il nuovo Regolamento Generale Europeo per la protezione dei dati personali (GDPR), che uniformerà le normative sulla privacy in tutti i paesi europei. Ci chiediamo se la prassi proposta da A.T.M. sia in linea con tali adempimenti. Il rivenditore non deve avere nessuna responsabilità sul trattamento del dato, in quanto non gli compete e non è in grado di trattarlo adeguatamente nelle attuali condizioni.


La modulistica utilizzata fino ad ora esclude, per il rivenditore, una responsabilità sul trattamento dei dati, in quanto non vengono da questo “trattati”. Il passaggio di documentazione che state proponendo, secondo noi è un’attribuzione di responsabilità non attuabile. Ci viene segnalato, già da oggi, che gli A.T.M. Point stanno mandando i clienti in edicola per ottenere questo documento, invece di svolgere in prima persona tale mansione, cominciando così a generare gli usuali problemi procedurali.


Desideriamo inoltre ribadire che è necessario che questi tipi di attività, non previsti contrattualmente, debbano essere inseriti all’interno di una convenzione, in linea con le aspettative di tutti i soggetti coinvolti. Continuare ad apportare modifiche su ciò che rappresenta il regolamento per la vendita di bigliettazione è, dal nostro punto di vista, controproducente.


Le chiediamo pertanto un approfondimento tecnico in merito alla gestione della documentazione che, a nostro avviso, non può essere gestita dal rivenditore con questo sistema e con modalità che non gli danno garanzie, neanche nella fase successiva alla consegna del medesimo al vostro incaricato, oltreché in merito alla possibilità di fare rientrare tali modifiche nella nuova convenzione.

 

Rimanendo a disposizione per chiarimenti in merito a ciascun argomento trattato, porgiamo cordiali saluti.